Sto pensando a come mi sono sentita ieri sera … tornando a casa, dopo aver fatto una giornata di corso … dopo tanto tempo … mi sentivo veramente bene veramente serena, appagata, è stata una giornata intensa ma … veramente … mi sono sentita che stavo facendo una cosa … che mi faceva stare bene…

Si! … dopo tanto tempo ho ripreso a fare un corso … a insegnare ad altri.
Insegnare … insegnare è una parola grossa … ho ripreso a condividere, a parlare con altri delle mie esperienze sull’energia e su come stare meglio. Era un pò che avevo in mente questa cosa e … l’ho pianificata e ho organizzato ed è stato … veramente bello, una sorpresa … che fosse ancora così … semplice e naturale … come tanto tempo fa! Beh, in realtà mi sono mossa in una zona un pò protetta…nel senso che ho invitato soltanto un piccolo gruppetto di persone, che conosco bene, con cui comunque stiamo lavorando già da un pò di tempo … diciamo che come prima volta non mi sono voluta esporre più di tanto.
Ma invece è stata un cosa molto bella … e dai messaggi che mi sono arrivati mentre tornavo a casa ho capito che è stato così anche per loro …

E’ da un pò che penso che bisogna responsabilizzare un pochino di più le persone, dargli degli strumenti che possano utilizzare da soli per stare meglio, strumenti semplici ma efficaci … ed è su questo che ho costruito la mia giornata: insegnare una procedura che fosse semplice, che si potesse praticare ovunque, in un tempo relativamente breve, molto efficace e che servisse proprio a concretizzare gli obbiettivi aumentando l’energia della persona. Questa è una procedura di neurotraining, cosa che io sto seguendo e facendo già da anni.

La domanda di partenza era: si può stare meglio, si può gestire meglio la propria vita, aspirare ad una qualità della vita migliore? Si, si può! … e da qui ho costruito la mappa per questa giornata … partendo dal presupposto che ho da tanto tempo: che è meglio insegnare a pescare alle persone piuttosto che regalargli un pesce! … quindi abbiamo cominciato la nostra giornata in sette persone (io e sei amiche donne) spiegando punti di agopuntura di cui questa procedura è composta, spiegando a cosa erano collegati i vari meridiani e le metafore che comprendono, per farci capire come funzionano e come funzioniamo noi stessi veramente. Come dicevo è stato molto bello, prima di tutto scoprire che so più cose di quelle che penso di sapere: mi sembra sempre di non sapere niente, in realtà mi sono accorta che quando poi inizio a parlare non è così.

… Si, mi sono scoperta una competenza che la maggior parte del tempo non penso di avere e questo mi ha fatto piacere e ha contribuito a mantenermi completamente in pace, tranquilla, rilassata e le ragazze hanno sentito questo. Ho visto che anche loro seguivano bene e interessate, non abbiamo mai avuto un momento di stanchezza, di vuoto di energia … siamo riuscite a fare tutte le nostre procedure e a chiarirci quei passaggi un pochino più difficili nei tempi e nei modi previsti e questo mi è piaciuto. Poi alla fine abbiamo parlato anche di energia … perchè alla fine tutto quello che muoviamo è sempre energia, abbiamo fatto prove pratiche sentendo i nostri campi energetici, sentendo i chakra, vedendo se tutti funzionavano bene o se qualcuno aveva chakra bloccati. E’ stato interessante perchè c’erano persone che non avevano mai sentito l’energia in quella maniera, quindi per loro è stata un scoperta!

… E alla fine abbiamo capito che se vogliamo veramente cambiare qualcosa nella nostra vita dobbiamo cambiare qualcosa di noi stessi, soprattutto dobbiamo aumentare la nostra energia, perchè senza energia non riusciamo a fare dei cambiamenti, non riusciamo ad ottenere quegli obbiettivi a cui tendiamo. L’energia è la base, è quello che ci serve, perchè senza energia non è possibile creare niente, nè sul piano fisico nè sui piani più sottili! … quindi questa procedura che le ragazze hanno imparato è proprio quella che serve per aumentare la propria energia e indirizzarla verso i propri obbiettivi, per riprendersi il proprio potere personale, molto importante anche sul piano fisico … perchè io lavoro principalmente sull’asse ormonale e noi sappiamo benissimo che gli ormoni sono la base del nostro umore e delle nostre emozioni!! Se abbiamo gli ormoni un pò sottosopra e non equilibrati, sicuramente avremo degli stati d’animo altalenanti e non così di sostegno, così come invece abbiamo bisogno che siano quando vogliamo ottenere dei risultato e quando vogliamo perseguire i nostri obbiettivi.

In chiusura la sera eravamo tutte un pochino stanche, ma sazie e appagate … avevamo condiviso e imparato tante cose nuove, ampliato dei punti di vista e capito che a volte abbiamo atteggiamenti o pensieri che tendono a limitarci, anziché aiutarci a crescere … eravamo consapevoli che era stata una giornata importante per la nostra crescita e anche per come vediamo la vita. A volte incolpiamo gli altri di tante cose e lì ci siamo proprio messe in discussione, capendo che invece la maggior parte delle cose dipende da noi, dal nostro atteggiamento, dal nostro comportamento, dai nostri pensieri … quindi questo ci ha dato una consapevolezza maggiore di noi stessi e di come possiamo vivere la nostra vita.
Sì, eravamo sazie e paghe della giornata, ci sentivamo veramente arricchite e quando ci siamo salutate è stato un riprometterci di programmare un calendario di giornate così proficue in cui imparare delle cose, scambiarci delle opinioni e crescere!

Questo mi ha fatto molto molto piacere: vedere un gruppo unito che sente questa voglia di crescere, sente che ha bisogno di sperimentare e di uscire un pochino dai soliti binari e dal solito tram tram, mettersi in discussione proprio per migliorare la qualità della propria vita e quindi stare meglio!

Con questa sensazione di serenità e di pace ci siamo salutate e così è finita la nostra giornata, molto bella, sì, molto bella … ci siamo proprio scambiate questo … è stata una giornata molto costruttiva ed estremamente piacevole e questo mi ha riempito dentro … mi sentivo veramente appagata!

Condividi:
Categorie: Riflessioni

Maria Luisa Monti